Didattica/ L’Illuminazione – Gli schemi di base

Torna

L’Illuminazione

Premessa

Gli schemi di illuminazione in fotografia sono un interessante ed inesauribile argomento di dibattito tra esperti ed operatorie anche alla luce di numerose novità che il progresso tecnologico introduce nel tempo. Innovazioni che tendono a modificare le prassi e a definire nuovi standard, nuovi tecniche e arricchisco il linguaggio dello scrivere con la luce di inesauribile creatività.

Gli schemi sono tanti vediamo alcune classi, valgono anche le combinazioni di questi, per esempio Set in interni che prendono anche luce esterna, con una o più luci, e con uso di modificatori o gelatine.

  • Schemi con luce naturale, con luce artificiale o con luce mista
  • Schemi con set organizzati in Interni, in Esterni
  • Schemi in base a luce continua o lampeggiante.
  • Schemi in base al numero di luci
  • Schemi con modificatori o con gelatine
  • Schemi che prevedano varietà di sfondi:  fondale, ciclorama, parete interna o esterna, paesaggio naturale, nessuno sfondo con in caso di set aerei o in attico in tal caso è il cielo, ecc.

Schemi di luce con una fonte di luce dura – KeyLight

PRIMA PARTE – Il soggetto è fermo con viso rivolto al fotografo/operatore video

Posizione e Direzione della luce in orizzontale (stessa altezza del soggetto)

  • Posizione di Scatto frontale :
    1. Luce con direzione Frontale (poniamo all’altezza del soggetto)
    2. Luce con direzione Laterale a 45° (sx e dx) (poniamo all’altezza del soggetto)
    3. Luce con direzione Laterale a 90° (sx e dx) (poniamo all’altezza del soggetto)

Posizione e Direzione della luce: Inclinata dall’alto verso il basso a 45° 

  • Posizione di Scatto frontale:
    1. Luce con direzione Frontale (poniamo a meno 1,00 mt di altezza sopra il soggetto )
    2. Luce con direzione Laterale a 45° (sx e dx) (poniamo a meno 1,00 mt di altezza sopra il soggetto )
    3. Luce con direzione Laterale a 90° (sx e dx) (poniamo a meno 1,00 mt di altezza sopra il soggetto )

Posizione e Direzione della luce: verticale dall’alto a piombo sul soggetto 

  • Posizione di Scatto Frontale:
    1. Luce con direzione Frontale (poniamo a oltre 1,00 mt di altezza sopra il soggetto)
    2. Luce con direzione Laterale 45°   (sx e dx) (poniamo a oltre 1,00 mt di altezza sopra il soggetto)
    3. Luce con direzione Laterale 90° (sx e dx) (poniamo a oltre 1,00 mt di altezza sopra il soggetto)

SECONDA PARTE – Il soggetto è in posizione diversa davanti al fotografo/operatore video come negli esempio che seguono

Valgono considerazioni specifiche per posizione diverse assunte dal soggetto, ad esempio:

  • Il soggetto è posto frontalmente alla camera
  • Il soggetto è posto con la spalla sinistra in avanti lungo una direttrice di 30° o 45°, ecc.
  • Il soggetto è posto con la spalla destra in avanti lungo una direttrice di 30° o 45° ecc.
  • ecc..

Di volta in volta il fotografo/operatore sceglierà la giusta luce.

Approfondimento

Si riportano brevemente inoltre alcuni schemi tipici utilizzati in Cinematografia, tratti dalle lezioni del prof. Tribuzio. Una interessante video-lezione da lui curata è riportata al seguente link 

  1. https://www.youtube.com/watch?v=cKthointCQM

Elenco degli schemi proposti nel video.

  1. Broad Light – Soggetto a 30° luce su ¾ del volto e scatto dal lato illuminato
  2. Split Light – luce laterale a 90° orizzontale, il viso illuminato a metà. scatto frontale al soggetto
  3. Butterfly Light – Luce frontale alta e crea un’ombra sotto il naso. scatto frontale.
  4. Rembrandt Light – luce laterala a 45° alta e crea un triangolo sullo zigomo opposto. foto scattata frontalmente.
  5. Godfather Light – Luce dall’alto a piombo e crea ombre sul volto con le arcate sopra cigliari. foto scattata frontalmente.
  6. Loop Light – Luce a 45° alta e soggetto girato di 30°.si nota l’anello di luce sotto il naso.