Didattica/ Droni. VLOS, EVLOS e BVLOS

Riguarda la Zona di Volo, abbiamo.

VLOS, Visual Line of Sight (Volo a vista)

Operazioni di Visual Line Of Sight (VLOS); significa esattamente che bisogna mantenere sempre il velivolo senza pilota in una “area di volo a vista”. Ciò significa non far volare il drone nelle nuvole o nella nebbia, al buio, non dietro alberi, edifici o altri ostacoli che ne ostacolino anche in parte il volo. VLOS significa anche visione non assistita eccetto da occhiali da vista o occhiali da sole, e non bisogna usare binocoli, telescopi o obiettivi zoom per poter vedere il drone allo scopo di controllarne il volo.

Soffermiamoci un attimo a considerare la zona di volo, questa è caratterizzata da un’area, più precisamente da uno spazio nel quale abbiamo pensato di far volare il nostro drone mantenendo un controllo visivo diretto, cioè senza aiuti di binocoli, lenti in generale o visori di Realtà Aumentata (che invece si usano in zona BVLOS). Entro questo spazio vi sono anche precise responsabilità del pilota in caso di incidenti con conseguimenti danni diretti per lo stesso drone in caso di collisioni in volo o di caduta dello stesso o danni procurati a cose di terze persone o di danni procurati a persone.

EVLOS, Extended Visual Line Of Sight (Volo a vista in area estesa)

Oltre questo spazio di “volo a vista” il drone può volare, ma vi permangono tutte le responsabilità del caso precedente oltre alla maggiori difficoltà che evidentemente richiedono maggiori competenze.

Oltre la linea VLOS è possibile che il pilota debba adottare metodi alternativi per il controllo del drone in volo con una o più persone con funzione di osservatori e dispositivi pensati a tale scopo. In certi casi va richiesta una autorizzazione ad ENAC (EVLOS).

Nelle “Operazioni di area visiva estesa” (EVLOS) si fa riferimento al metodo operativo in base al quale il Pilota Remoto fa affidamento su uno o più Osservatori lontani da esso per mantenere il drone sempre in vista. Tali osservatori trasmettono informazioni di volo critiche via radio e assistono il Pilota Remoto nel mantenere una netta separazione da altri aerei (con o senza equipaggio a bordo).

In teoria si potrebbe volare in aree davvero molto estese in condizioni EVLOS, presumendo che si possa dispiegare abbastanza osservatori remoti in tutto il percorso per mantenerlo sempre in una linea visibile ad almeno uno di questi osservatori.

Le operazioni di EVLOS richiedono esperienza avanzata da parte dell’equipaggio di volo, coordinamento, infrastruttura di comunicazione e comunicazione adeguata. Si ricorda che le operazioni di volo EVLOS devono essere approvate da ENAC.

BVOLS, Beyond Visual Line of Sight (Volo oltre la line visibile – si intende anche oltre l’orizzonte)

Oltre la linea visibile, e quella visibile estesa, molto spesso cioè oltre l’orizzonte o oltre ostacoli come alberi o colline il pilota deve adottare metodi alternativi obbligatoriamente al fine di mantenere il controllo del volo. Restano tutte le responsabilità su cose o persone e l’obbligo di richiedere l’autorizzazione all’ENAC anche riservandosi uno spazio aereo riservato. (BVLOS).

Le operazioni BVLOS richiedono metodologie tradizionali come “See & Avoid” o con le nuove tecnologie metodi di “Detect & Avoid”.


Scarica il PDF

Annunci